marmellata di primavera

Il tarassaco comune (Taraxacum officinale) comunemente detto anche dente di leone, cicoria selvatica, radicchio di campo o pissacan in dialetto veneto, è un classico primaverile. I suoi fiori gialli in questo periodo si vedono ovunque, che sia un prato in collina o una aiuola spartitraffico in città; si vedono anche intere comitive di cercatori che si portano dietro enormi sporte per la raccolta delle foglie di questa pianta, che saranno poi messe “in tecia” come da tradizione. Ma non sono solo le foglie verdi e amarognole ad essere appetibili…noi questa volta ci siamo concentrati sui fiori, quei batuffoli gialli un po’ sempliciotti, che ad annusarli ti viene il mal di testa. Abbiamo scoperto che se ne può ricavare una composta dolce molto aromatica, e dato che ne avevamo l’orto pieno ne abbiamo approfittato: dopo la raccolta li abbiamo fatti riposare 48 ore, bolliti, filtrati e nuovamente fatti bollire con lo zucchero di canna…Il risultato è molto simile a un miele di castagno come colore e consistenza, il gusto dello zucchero di canna è forte, ma si accompagna bene con quello non troppo grazioso del fiore. Per ora l’abbiamo provata sul pane tostato (buona, ancora meglio con un velo di burro), ma ne abbiamo altri 4 vasetti quindi…prima o poi ne riparleremo!

tarassaco1tarassaco2Taraxacum_officinale_-_Köhler–s_Medizinal-Pflanzen-135

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...