Che sapore ha una storia?

Ormai ci siamo, è il momento di parlare del progetto che ha preso forma negli ultimi mesi in collaborazione con la biblioteca di Valdagno: che sapore ha una storia? Siamo davvero felici che questa idea si stia finalmente concretizzando…ci pensavamo da tempo, da quando abbiamo sperimentato il nostro primo restaurant day nel 2015. La domanda di partenza era: vi siete mai chiesti che sapore ha una storia? Da questo semplice spunto, un volo di fantasia nato in cucina, si è aperto un mondo…moltissimi romanzi contengono riferimenti al cibo che non sono sempre evidenti o di fondamentale importanza per la storia (non tutti i biscotti menzionati nei libri sono come la madeleine di Proust!), ma secondo noi era interessante provare a individuare la loro presenza e soprattutto provare a trasformare il cibo dei romanzi in cibo da assaggiare. Rintracciare il cibo nei racconti dà anche la possibilità di rileggerli con occhi nuovi e con uno spirito diverso, più attenti alla percezione di odori e sapori. Da qui l’idea di organizzare degli incontri in biblioteca durante i quali gustare alcune storie insieme ai sapori da noi “estratti” e realizzati. L’interpretazione non può che essere personale e soggettiva, ma è proprio per questo che sarà interessante avere altre persone con le quali confrontarsi in questo nostro esercizio di lettura non convenzionale.

Ci troveremo quindi ogni ultimo mercoledì del mese, ogni volta con un autore o un romanzo differente e con un tema emerso dalla nostra rilettura in chiave gustativa. Il primo appuntamento mercoledì 25 gennaio sarà dedicato a Mario Rigoni Stern e alla memoria dei sapori semplici delle sue montagne. In un momento come questo, in cui il fenomeno del “food” ha raggiunto forme e dimensioni a tratti spaventose, vogliamo dare un’occhiata ad un’altra dimensione del cibo, che oggi non ci appartiene più e che probabilmente riusciamo solo a immaginare. Il cibo nei romanzi di Rigoni Stern è molto presente come elemento del quotidiano, legato principalmente alla necessità di nutrirsi e sopravvivere, ma non mancano anche altre sfumature legate alla convivialità e alla festa…Siete curiosi? Non ci resta che assaggiare.

libri-e-cibi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...